CRISTINA COSTARELLI ANP

Cristina Costarelli
Vai ai contenuti

Scuola, Costarelli (Anp Lazio): “Ancora nessuna indicazione su ripresa”
Cristina Costarelli, appena eletta presidente dell'Associazione nazionale presidi del Lazio, fa il punto della situazione

ROMA – Non manca molto all’inizio del prossimo anno scolastico – previsto nella maggior parte delle Regioni per il 13 settembre – ma gli istituti non hanno ancora regole chiare da seguire su distanziamento, percentuali di ingresso degli alunni e mascherine. Cristina Costarelli, appena eletta presidente dell’Associazione nazionale presidi (Anp) del Lazio, fa il punto della situazione con l’agenzia di stampa Dire.
“La settimana scorsa abbiamo incontrato l’Ufficio scolastico Regionale ma non ci è stato detto nulla: loro stessi sono in attesa di notizie. Abbiamo letto qualche verbale del Comitato tecnico scientifico in cui si fa riferimento alla possibilità di ridurre il distanziamento se le scuole sono impossibilitate a garantirlo, ma ancora non abbiamo nessuna indicazione precisa- spiega Costarelli- In questo momento le scuole sono ferme, in attesa di direttive chiare. L’anno scorso abbiamo lavorato su orari e percentuali che poi all’ultimo sono state cambiate. Adesso aspettiamo, non abbiamo intenzione di lavorare per poi smontare tutto. Abbiamo il diritto di avere indicazioni chiare”.
Secondo la neopresidente dell’Anp Lazio e dirigente liceo scientifico ‘Newton’ di Roma, il nodo principale è quello del metro di distanza tra gli alunni. “Se resta quel parametro, alle superiori sarà impossibile riportare tutti in classe– commenta alla Dire Cristina Costarelli- Se invece viene rivisto, l’ipotesi di un rientro per tutti diventa percorribile. Ma su questo ci aspettiamo indicazioni precise, non può essere lasciata questa discrezionalità al dirigente scolastico. Sono argomenti su cui ci aspettiamo di avere direzioni chiare”. Anche sul fronte dei tavoli prefettizi non ci sono certezze. “Si è parlato di un aumento delle percentuali di presenza sui mezzi pubblici fino all’80% del carico, ma anche su questo non abbiamo indicazioni chiare– continua la presidente di Anp Lazio- Abbiamo bisogno di sapere se resteranno gli orari scaglionati e le percentuali di presenza degli alunni, sono numeri che ci condizionano. Ma anche qui, tutto tace”.
Infine, resta il problema del personale: anche quest’anno la maggior parte delle scuole rischia di non avere tutti gli insegnanti in cattedra a settembre. “Anche io nel mio liceo, uno scientifico, ho 6 cattedre di matematica scoperte per trasferimenti o pensioni- aggiunge Costarelli- Dovremmo contare o sui neo immessi o sulle supplenze annuali, ma per avere i docenti in cattedra a settembre dovremmo avviare le procedure già da agosto. E non vediamo nessun movimento di questo tipo. A meno di due mesi dall’inizio del nuovo anno, anche su quel fronte è tutto fermo”. Sulla riapertura, però, la rappresentante dei dirigenti scolastici del Lazio non ha dubbi: le scuole riapriranno. “Siamo ormai abituati a queste incertezze, quindi riapriremo sicuramente il 13 settembre. Forse con molte cattedre ancora scoperte, ma riapriremo”.

Corriere Daily Podcast 19-07-2021
RADIO INBLU2000 21-07-2021
Nata a Roma il 20 luglio del 1971, posso affermare che la mia è una vita nella scuola e per la scuola: entrata direttamente in ruolo nel 1991, tramite pubblico concorso, sono Dirigente Scolastico dal 2014, con 5 anni di esperienza nell’IC Levi Montalcini di Roma (di cui uno in reggenza) ed ora al terzo anno di incarico presso il liceo scientifico Newton di Roma: l’esperienza maturata copre la massima ampiezza del percorso scolastico, dall’infanzia alle superiori, sempre in servizio nella scuola dal 1991. Come dirigente del liceo Newton ho avviato, al secondo anno di incarico, la realizzazione del modello DADA (Didattica per Ambienti Di Apprendimento), aprendo un percorso di forte innovazione.
Dal febbraio 2018 svolgo l’incarico di vicepresidente della sezione ANP Roma; all’interno delle sezioni di Roma e del Lazio gestisco il Comitato di formazione, mi occupo della relazioni sindacali nel tavolo di contrattazione con l’USR Lazio, seguo i rapporti con gli enti locali: Comune, Città Metropolitana di Roma Capitale e Regione Lazio. Con il team di ANP Roma e Lazio ho guidato l’organizzazione di importanti convegni, stabilendo e curando contatti con Università, associazioni culturali, intellettuali e giornalisti: uno dei più significativi è stato, nel 2019 il convegno “Innovare l’insegnamento, superare le barriere”, in collaborazione con il Centro Erickson e l’Ambasciata di Finlandia. Quotidianamente svolgo attività di consulenza ai soci.
Dal 2018 sono impegnata in attività di formazione per Dirscuola, Anp Roma e Lazio, Eni Scuola (percorso di formazione sulla Didattica per Competenze, per la scuola secondaria e per la primaria).
A ciò si aggiunge la pubblicazione di articoli in riviste del settore scolastico e numerose azioni comunicative attraverso organi di informazione quali testate giornalistiche e canali radio e televisivi nazionali.
Come formazione personale, oltre ad aver conseguito la laurea in filosofia, sono diplomata in pianoforte al Conservatorio di Santa Cecilia, con la ripresa dell’attività esecutiva proprio nell’ultimo anno.
Roma di Sera 13-07-2021
ULTIME NOTIZIE
Maturità 2021, il protocollo di sicurezza: guida completa e risposte alle domande frequenti
Dall'obbligo di mascherina alla distanza di due metri da mantenere tra maturando e commissione. Ecco tutte le regole da seguire
Pubblicato da - 1/6/2021
Crolli a scuola, i presidi bacchettano la Raggi
Dopo l'ultimo episodio nella Capitale, il crollo del controsoffitto all'Istituto Comprensivo Maria Montessori a Montesacro, i presidi insorgono
Pubblicato da - 1/6/2021
Scuola, non tutti passeranno l'anno
La fine della scuola si avvicina e nelle scuole romane si stanno svolgendo gli ultimi compiti in classe in vista degli scrutini finali. Ai microfoni di Fanpage.it i presidi delle scuole hanno spiegato come gli istituti si sono organizzati per evitare che la raffica di verifiche possa sovraccaricare troppo gli studenti
Pubblicato da - 12/5/2021
Scuola in estate, tra opportunità e difficoltà.
Scuola in estate, tra opportunità e difficoltà. E il rischio che non sia per tutti
Pubblicato da - 1/5/2021
Apertura Scuole: Un Rientro Tra Dubbi E Preoccupazioni
La capienza delle aule, spesso piccole per contenere classi formate anche da trenta studenti; la questione dei trasporti dove la giusta distanza è difficilmente rispettata; i vaccini non
Pubblicato da - 21/4/2021
COSTARELLI, « RIAPERTURA SCUOLE IN PRESENZA AL 100% È PROBLEMA IRRISOLVIBILE
L’appello al governo: “La responsabilità non può ricadere sui presidi”. “La scuola pensava di arrivare a fine anno seguendo una linea di stabilità, non variando sulla percentuale di presenza dal 50 fino al 75% sui cui gli istituti superiori si erano orientati nei loro sistemi di funzionamento in emergenza. Con la
Pubblicato da - 21/4/2021
Crolli a scuola, i presidi bacchettano la Raggi
Dopo l'ultimo episodio nella Capitale, il crollo del controsoffitto all'Istituto Comprensivo Maria Montessori a Montesacro, i presidi insorgono

Ancora crolli a scuola. Un pericolo costante per alunni, docenti e il personale tutto. Ma i presidi non ci stanno e, dopo il crollo del controsoffitto all’Istituto Comprensivo Maria Montessori a Montesacro, indirizzano una lettera al Comune di Roma e Città Metropolitana di Roma Capitale.
La lettera di protesta
Pronta la lettera. Il presidente dell’associazione Nazionale Presidi del Lazio, Mario Rusconi, chiede infatti con urgenza “di avere conoscenza della programmazione di controlli su singoli edifici scolastici. Per quanto di rispettiva competenza, al fine di evidenziare situazioni di criticità prima che diventino irreparabili”. Inoltre di “dare riscontro alle segnalazioni che pervengono dai diversi istituti scolastici sulla manutenzione dei plessi”. Aggiungendo di “rendere note le azioni di pianificazione delle spese in tema di manutenzione ordinaria e straordinaria anche attraverso conferenze di servizio territoriali. Riteniamo indispensabile – conclude – che durante il periodo estivo siano allertati tutti i servizi in merito al capitolo manutenzione, per garantire il rientro a scuola degli studenti in sicurezza e tranquillità”.
Cristina Costarelli
Proteste anche dal fronte della sezione romana dell’ANP. Il suo vicepresidente, nonché dirigente scolastico del Liceo Isacco Newton, Cristina Costarelli, tuona: “Torniamo a chiedere un intervento sistematico sulle scuole del Lazio, partendo dalla Capitale. Da tempo – dice Costarelli – domandiamo una ricognizione di controllo, sul fronte edilizia scolastica, in un quadro generale in cui una volta per tutte siano stabilite e rese pubbliche, delle priorità. Accanto ad una programmazione puntuale comprensiva delle spese comunicate agli istituti. Le strutture scolastiche, oltre a non vedere con solerzia interventi risolutivi, se non quando capita l’irreparabile, non sono sottoposte a verifiche costanti. È per questo – spiega ancora – che andrebbero eseguiti stabilmente sopralluoghi da parte degli enti preposti, invece tutto è affidato al caso”.
CRISTINA COSTARELLI
info@cristinacostarelli.it
cristina.costarelli.anp@gmail.com

contatore
Torna ai contenuti